Il significato del Logo e il tema grafico dell'edizione 2017

   IL LOGO

Un filo sottile collega tutte le cose e tutte le cose sono tra loro collegate e “sostenute” nell’equilibrio della loro natura.
Una rete, una trama di fili leggeri, regge le vite. Animali, piante e oggetti ruotano intorno ad un perno: una giostra, alla quale è appeso anche l’uomo, attraverso i simboli delle sue culture.

Mantenere gli equilibri, imparare ad attraversare leggeri il nostro tempo, aiutare e cooperare, affinché tutto possa ancora esistere ed evolvere in unità e armonia.

“Andiamo leggeri, prodigiosamente leggeri, per non offendere la Terra, e nulla alteri il ritmo del misurato respiro…..”
Davide Maria Turoldo

 

TEMA GRAFICO EDIZIONE 2017

"Che cos’è l’uomo?
Un narratore di storie, creatore di miti e distruttore del mondo naturale, il cui pensiero è un coacervo di ragione, emozione e religione. Un fortunato evento casuale nell’evoluzione dei primati durante il tardo Pleistocene. La mente della biosfera. Magnifico quanto a potere immaginativo e istinto di esplorazione e tuttavia bramoso di essere il padrone più che il gestore di un pianeta in declino. Nato con la capacità di sopravvivere e continuare a evolversi, capace di rendere eterna anche
la biosfera. E tuttavia arrogante, sconsiderato, letalmente predisposto a favorire sé stesso, la sua tribù e futuri a breve termine. Ossequioso verso esseri superiori immaginari e sprezzante nei confronti di forme di vita inferiori"
Edward Wilson - “Metà della Terra, salvare il futuro del pianeta

ORIGAMI

Il termine origami indica l'arte giapponese di piegare la carta per dare vita a fiori, oggetti, animali e figure di fantasia. Questo gesto è connotato da un forte senso di sacralità, poiché non è altro che la trasformazione di una cosa materiale (la carta, prodotto della terra) in qualcosa di diverso, di superiore. Artefifice di questa trasformazione è l'uomo, "la mente della biosfera", per citare ancora una volta Edward Wilson: colui che ha il potere di creare le basi per un mondo migliore e sostenibile.
Un mondo bello, colorato e possibile.
Come un origami.
Ma anche fragile, che può essere facilmente distrutto, da rispettare.
Come un origami.